Abbigliamento

FEDERMODA - Federazione Moda Italia

Nata dalla Federazione Nazionale Dettaglianti Tessili Abbigliamento Arredamento fondata nell’aprile del 1949 Federmoda assume nel gennaio del 2002 la nuova denominazione a seguito dall’avvenuta fusione per incorporazione tra Federabbigliamento (incorporante), la Federazione Nazionale Grossisti Abbigliamento e la Federazione Nazionale Pelletterie e Valigerie (incorporate)

L'Associazione rappresenta oggi la più importante organizzazione di rappresentanza dei settori dell’abbigliamento, dell’arredamento, delle pelletterie e dell’ingrosso tessile che contano 30 mila imprese commerciali piccole e medie

Alla guida del sindacato di Arezzo c'è Paolo Mantovani, imprenditore nel settore dell'abbigliamento, che ha recentemente sostituito Alberto Cecconi

TUTELA DEGLI INTERESSI GENERALI

Lo scopo istituzionale che persegue Federazione Moda Italia consiste nella tutela degli interessi generali dei soggetti imprenditoriali e professionali che operano nei settori indicati

Federmoda si propone dunque di:

  • promuovere e tutelare gli interessi morali, sociali ed economici degli associati nei confronti di qualsiasi organismo, sia pubblico che privato
  • favorire le relazioni fra gli associati per lo studio e la risoluzione dei problemi di comune interesse;
  • promuovere e favorire servizi e attività di assistenza alle imprese associate
  • assumere iniziative intese a promuovere la formazione professionale, tecnica e sindacale degli imprenditori e dei loro dipendenti, nonché predisporre le azioni necessarie alla formazione di aspiranti imprenditori

ATTIVITA' ECONOMICA, FISCALE E LEGISLATIVA

Le tematiche di cui in particolare la Federazione Moda Italia si occupa sono di carattere economico, fiscale e legislativo

Essa cura i rapporti con importanti organismi pubblici quali il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero per le Attività Produttive nonché gli Organismi Regionali per svolgere nei confronti di questi l’importante funzione di interlocutore tecnico per la formulazione di leggi riguardanti l’ottimizzazione delle regole del commercio interno

Cura altresì le relazioni con importanti Organismi pubblici e privati a livello europeo quali l’Organizzazione dei dettaglianti che operano nei settori indicati (AEDT) nonché la Commissione Esecutiva della U.E

Aderisce alla Confederazione Generale Italiana del Commercio Turismo e Servizi

   

 

try