In evidenza

FORMAZIONE CONFCOMMERCIO AREZZO

Cuoco, nuovo corso di qualifica professionale ad Arezzo

Il percorso formativo dura 900 ore, delle quali 630 tra aula e laboratori dell’Accademia del Gusto di Arezzo e 270 di tirocinio nelle aziende della ristorazione. Per maggiori informazioni contattare l'area Formazione d...

Leggi

FORMAZIONE CONFCOMMERCIO AREZZO

Arezzo, in partenza il corso di qualifica gratuito Food Wellness

In partenza il prossimo 30 marzo, è un corso della durata di 800 ore di cui 560 in aula e 240 di stage: Gli iscritti avranno ampie possibilità di avere un titolo da spendere nel settore del turismo rurale, albergh...

Leggi

EBTT FORMAZIONE

EBTT, formazione gratuita per le imprese del turismo

Grazie all’Ente Bilaterale Turismo Toscano, le imprese del turismo in regola con i versamenti possono scegliere i percorsi formativi più utili e interessanti per i loro dipendenti! Per indicare quali sono i corsi pref...

Leggi

Archivio

MERCATO IMMOBILIARE

Cambio al vertice della Fimaa aretina

Carlo Barbagli succede a Roberto Torzini nella guida dell’associazione a cui fanno capo gli agenti immobiliari della provincia di Arezzo. "Il mattone resta un investimento sicuro”, sottolinea il neo presidente, “il mercato immobiliare vive ancora momenti difficili, dal 2006 ad oggi c’è stato un crollo del 60% delle compravendite, ma si comincia a respirare un po’ di fiducia, grazie ai prezzi delle case ai minimi storici e ai mutui concessi più facilmente dalle banche, a tassi molto bassi”. Siedono in consiglio direttivo insieme a Barbagli, in rappresentanza delle circa 130 agenzie esistenti in provincia, anche il past president Torzini e i consiglieri Paolo Agnelli, Adelmo Baracchi, Marina Biondi, Ciro Capacci, Luca Carsughi, Piero Del Gamba, Alessandro Duranti, Gabriella Gori, Monica Papalini e Michela Valdambrini.

IL CONVEGNO

Ad Arezzo gli stati generali del commercio ambulante

Giovedì 11 febbraio 2016 alle ore 14.30 Confcommercio e Fiva (Federazione Italiana Venditori Ambulanti) promuovono una giornata di riflessione dedicata al futuro del settore, alla luce dei cambiamenti introdotti dalla direttiva europea Bolkestein. L'appuntamento, aperto agli operatori del settore, si svolge presso la sede dell'associazione di categoria in via XXV Aprile 12. Saranno presenti anche il presidente nazionale Fiva Mimmo Errico e la funzionaria della Regione Toscana Paola Frontini.

VALDARNO

San Giovanni Valdarno, presto una nuova regola per i mercati

“Sì alle bancarelle in centro, ma solo se disposte su due file: ce lo aveva promesso il sindaco Viligiardi e ce lo ha confermato nell'ultima riunione in Comune”, conferma la vicepresidente della Confcommercio sangiovannese Sandra Gambassi. Un impegno che ora dovrà tradursi in una delibera vincolante per chiunque voglia organizzare eventi in città. Basta quindi con gli stand disposti solo su un lato di Corso Italia, che tolgono visibilità ai negozi e sbilanciano la passeggiata.

VALDARNO

L'allarme: "Montevarchi in declino e la politica sta a guardare"

Federica Vannelli, presidente della delegazione Confcommercio: “il centro ridotto ad un’isola quasi inavvicinabile, in un cantiere infinito di lavori”. I pericoli: “calano i residenti, meno persone in giro, calo di affari nei negozi e occupazione del terziario a rischio”. Le richieste all’Amministrazione Comunale: “cambiare la viabilità per favorire l’accesso al centro, più parcheggi ma soprattutto più concertazione”. La responsabile di delegazione Roberta Soldani: “esortiamo la politica ad essere più veloce, più al passo delle imprese”.

TARI

Caro-rifiuti: in Toscana oltre 44 milioni di euro sprecati dai Comuni in un anno

I numeri regionali dell’indagine condotta da Confcommercio sulla Tari, tassa emblematica dell'iniquità tra peso della fiscalità locale ed inefficienza del servizio. In quasi sei Comuni su dieci si pagano bollette eccessive rispetto all’effettiva quantità di rifiuti prodotti, senza poter contare su servizi pubblici migliori. La palma d’oro dell’inefficienza a Lucca, dove il Comune spende per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti quasi la metà in più (+47,66%) rispetto al fabbisogno effettivo. %). Seguono Prato (+43%), Siena (quasi +30%). Più a distanza le altre città, che si mantengono intorno al +20%. Tra le più virtuose Arezzo e Pistoia, dove i Comuni spendono rispettivamente “solo” lo 0,45 e lo 0,40% in più. Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “un eccesso che non trova giustificazioni, a fronte di un calo dei rifiuti dell’11% dal 2010 ad oggi”. Anomali anche i divari geografici di costo tra medesime categorie economiche. “Lo stesso ristorante costretto a pagare fino al +1.900% a seconda di dove è ubicato”. Le richieste ai Comuni toscani “più trasparenza, coefficienti più equi, congrui e univoci per la tassazione sui rifiuti, in modo da eliminare le disparità territoriali e di categoria. Chiediamo poi che il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti sia ricalibrato in base alle nuove esigenze e improntato alla massima efficienza”.

FORMAZIONE

Web reputation, se ne parla ad Arezzo

Martedì 16 febbraio 2016 alle ore 17:00 si tiene presso la Camera di Commercio di Arezzo un seminario gratuito rivolto agli imprenditori e ai professionisti che intendono valorizzare e gestire la propria reputazione aziendale e professionale sul web. Tra i docenti la presidente regionale dei Giovani Imprenditori toscani di Confcommercio Simona Petrozzi e l'avvocato Caterina Flick, specializzata in diritto dell'informatica e privacy.

PUBBLICI ESERCIZI

Sagre, Confcommercio sollecita il nuovo regolamento comunale

Gli operatori della ristorazione chiedono all’Amministrazione Comunale di Arezzo di mettere a punto il documento prima dell’arrivo della bella stagione. L’associazione di categoria nel luglio scorso aveva consegnato alla Giunta Ghinelli alcune linee guida valide a distinguere le vere sagre, di grande utilità sociale e turistica, da quelle che sono attività imprenditoriali mascherate e, di fatto, tolgono clienti e fatturato a ristoranti e pizzerie, mettendo in pericolo anche l’occupazione del settore. Le opinioni di due operatori del settore: il presidente dell'associazione Pizzerie Renato Pancini e l'esponente dell'associazione ristoratori Federico Vestri.

LA NOVITÀ

Il pane toscano diventa Dop

Il Comitato qualità degli Stati membri Ue ha dato il via libera al riconoscimento della Denominazione di origine protetta a questo prodotto tipico regionale. Esultano le Associazioni di Categoria e il Consorzio di Promozione e Tutela "Risultato importantissimo per i panificatori e per l'intera economia della Toscana. Nei prossimi giorni aspettiamo la pubblicazione in Gazzetta Europea". Toscana "regina" del paniere dei prodotti a marchio nel territorio Europeo.

COMMERCIO

Moneta elettronica, nuovo limite per le commissioni

Operativa anche in Italia la normativa europea che impone il limite dello 0,3% del valore dell'operazione per le transazioni con carta di credito e dello 0,2% per i pagamenti con carte di debito e prepagate. Per Confcommercio "serve un monitoraggio dell' effettiva riduzione delle commissioni pagate dagli esercenti".

COMMERCIO

Moneta elettronica, nuovo limite per le commissioni

Operativa anche in Italia la normativa europea che impone il limite dello 0,3% del valore dell'operazione per le transazioni con carta di credito e dello 0,2% per i pagamenti con carte di debito e prepagate. Per Confcommercio "serve un monitoraggio dell' effettiva riduzione delle commissioni pagate dagli esercenti".