In evidenza

LA GRANDE MANIFESTAZIONE

Il terziario aretino si mobilita: lunedì 1° marzo Confcommercio e Confesercenti portano in centro imprenditori e lavoratori

Presentata il 25 febbraio 2021 ad Arezzo, nella conferenza stampa ospitata dalla Camera di Commercio, la manifestazione “Salviamo le imprese. Salute e lavoro possono convivere”. In contemporanea c...

Leggi

GRUPPO PSICOLOGI CONFCOMMERCIO AREZZO

Cura mentale della persona, se ne parla in diretta Facebook

Giovedì 25 febbraio alle ore 18, nella pagina ufficiale di Confcommercio Arezzo, il collegamento con il prof. Stefano Pallanti, esperto in terapie di Neuromodulazione, e con la psicologa e psicoterapeuta Christina Bachm...

Leggi

FORMAZIONE CONFCOMMERCIO

For.Te, lo strumento giusto per formare i tuoi dipendenti

Grazie al Fondo istituito da Confcommercio e dai sindacati dei lavoratori potrai usufruire di corsi gratuiti su social marketing, social shopping ed e-commerce. Per info: Formazione Confcommercio Arezzo, 0575 350755 – ...

Leggi

Archivio

Categoria: Arezzo

In evidenza
IL NUOVO TESTO DI LEGGE

Il Decreto "Ristori" ora è diventato legge

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 176 che converte, con modificazioni, il D.L. 28 ottobre 2020 n. 137 c.d. “Ristori” recante “Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”. Scopri gli interventi più rilevanti per il settore terziario, come la detassazione di contributi, indennità e ogni altra misura a favore di imprese e lavoratori autonomi, le disposizioni in materia d’integrazione salariale o la proroga di vari versamenti tra cui la seconda rata o unica rata dell’acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP. Per maggiori informazioni, rivolgiti alla sede di Confcommercio Arezzo (Stefania Dei), 0575 350755 - stefania.dei@confcommercio.ar.it

In evidenza
FEDEROTTICA CONFCOMMERCIO

Ottici, le novità da sapere per il 2021

Il 2021 inizia con una serie di novità fiscali importanti da conoscere anche per i titolari di centri ottici. Le riassumiamo brevemente di seguito, invitando per ulteriori chiarimenti a fare riferimento alla segreteria provinciale Federottica Confcommercio di Arezzo (Sig.ra Liala Basagni), telefono 0575 350755, email liala.basagni@confcommercio.ar.it.

 

In evidenza
FORMAZIONE PER LE IMPRESE

Formazione gratuita con For.Te.

Il fondo istituito da Confcommercio e dai sindacati dei lavoratori per finanziare la formazione continua nel terziario offre l’opportunità di partecipare a corsi di aggiornamento anche confezionati su misura per le esigenze aziendali. Informazioni: Area Formazione Confcommercio Arezzo, telefono 0575 350755, WhatsApp 335 1831962, email: formazione@confcommercio.ar.it.

In evidenza
FINANZA AGEVOLATA

Bonus ristorazione e divertimento, l'11 gennaio apre il bando

Come promesso prima di Natale, la Regione Toscana ha pubblicato il bando a sostegno delle imprese della ristorazione e del divertimento, che entro il 25 gennaio 2021 potranno presentare la loro domanda per ricevere un contributo a fondo perduto di 2.500 euro, che sarà erogato fino ad esaurimento dei fondi. Tra i requisiti da rispettare, quello relativo alla diminuzione di fatturato e corrispettivi di almeno il 40% nel confronto 1° gennaio 2020 - 30 novembre 2020 e lo stesso periodo del 2019. Per informazioni e assistenza, contattare Marco Poledrini: 0575 250755 - marco.poledrini@confcommercio.ar.it.

In evidenza
DETTAGLIANTI ORAFI

Registro compro oro, iscrizione OAM 2021.

Diminuite le quote di iscrizione, mentre è spostato dal 28 febbraio al 30 aprile il termine per il pagamento.

In evidenza
DETTAGLIANTI ORAFI

Orafi e gioiellieri. Cosa cambia con il “Decreto Natale”

Con l’entrata in vigore del D.L 172/2020, l’attività delle gioiellerie al dettaglio è sospesa nei giorni di “zona rossa”. Possono invece continuare a svolgere la propria attività le imprese artigianali, di riparazione di oggetti preziosi e di altre attività non al dettaglio concernenti il settore orafo-gioielliero.

In evidenza
RIVENDITORI SU AREA PUBBLICA

Fieristi, arriva il bonus della Regione Toscana

In attesa del bando ufficiale che deciderà le modalità di erogazione del contributo a fondo perduto, le associazioni di categoria Fiva-Confcommercio Toscana e Anva-Confesercenti Toscana anticipano la misura che risponde alle loro sollecitazioni. Fino a 1.500 euro per fieristi e ambulanti dei mercati turistici, che operano in particolare nei centri storici e operatori degli spettacoli viaggianti. “Non basteranno certo a recuperare quanto perduto, ma è pur sempre un segnale di attenzione che ci fa sentire meno soli e di cui ringraziamo la Regione Toscana”.

In evidenza
FINANZA AGEVOLATA

Bonus pubblici esercizi, bando subito dopo l'Epifania

Ci saranno 15 giorni di tempo per presentare domanda. Niente più click day, come richiesto dalle associazioni di categoria, ma i 2.500 euro saranno riconosciuti a chi ha visto il fatturato ridursi di almeno il 40 per cento da gennaio a novembre. Giani: “Giusto intervenire per una categoria tra le più penalizzate dalle restrizioni”. Marras: “Priorità a chi ha avuto maggiori perdite in percentuale”. I ristori saranno immediatamente erogati.

In evidenza
LA RICHIESTA DEI RISTORATORI

Ristorazione, le richieste di Confcommercio: “subito ristori al 75% del fatturato perduto”

Situazione ancora drammatica per il settore, fortemente penalizzato dalle chiusure di questi mesi: perdite fino al 90% del fatturato, il 4% delle aziende chiuse rischia di non riaprire. E le previsioni mostrano scenari ancora più preoccupanti. Federico Vestri, presidente dei ristoratori aretini: “chiudere fino al 6 gennaio vuol dire far fallire un intero comparto”. Catiuscia Fei, vicedirettrice Confcommercio Arezzo: “modello tedesco? Seguiamolo anche sui contributi a fondo perduto, non solo sulle chiusure obbligate. Subito ristori al 75% del fatturato per i mesi di novembre, dicembre e gennaio. Poi concessione degli spazi pubblici esterni gratuiti per tutto il 2021 con azzeramento di Cosap e Tari”.

In evidenza
FINANZA AGEVOLATA

Bar e ristoranti, dalla Regione un bonus da 2.500 euro

Stanziati circa 20 milioni di euro per dare un indennizzo a fondo ai pubblici esercizi che tra gennaio e novembre hanno subito un calo di fatturato superiore al 50% a causa della crisi da Covid. Le associazioni di categoria Fipe e Fiepet​​​: "è il primo risultato della nuova intesa fra le nostre categorie e la Regione Toscana, stretta nell'incontro del 15 dicembre. Manterremo alto il confronto al tavolo di crisi".