In evidenza

LA MANIFESTEZIONE

Ambulanti in piazza a Firenze da tutta la Provincia di Arezzo

Lunedì 19 aprile a Firenze l’iniziativa congiunta di Fiva Confcommercio Toscana e Anva Confesercenti Toscana. In piazza oltre 50 ambulanti dalla provincia di Arezzo. Interverranno all’iniziativa i presidenti re...

Leggi

FINANZA AGEVOLATA

Contributi a fondo perduto a favore dell’Artigianato Artistico

Le domande sono presentabili dal 16 al 30 aprile.  Il contributo sarà pari a 2.500 euro per ciascuna impresa richiedente. Tra i criteri da rispettare, avere sede in Toscana e aver subito una perdita di almeno il 30...

Leggi

LA MANIFESTEZIONE

“Fateci riaprire, vogliamo festeggiare il 1° maggio al lavoro”

Martedì 13 aprile 2021 sotto la prefettura di Firenze si sono ritrovati oltre mille imprenditori del terziario da tutta la Toscana, di cui 150 dalla provincia di Arezzo. Una delegazione è stata poi ricevuta dal Prefett...

Leggi

Archivio

Categoria: Attualità

In evidenza
AREZZO

Fiera Antiquaria, "troviamo una soluzione"

Lo chiede la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, alla notizia dell'ennesimo annullamento della Fiera Antiquaria, che salterà anche l'appuntamento di febbraio 2021. “Il nostro timore è che, se continuerà a restare assente dal calendario degli eventi dell’antiquariato in Italia, potrebbe perdere il suo appeal per il pubblico degli appassionati e per la città, vista l’enorme mutevolezza del mercato attuale”.

 

In evidenza
AREZZO

Confcommercio al Prefetto di Arezzo: "un presidio per piazza Sant'Agostino"

Con la chiusura serale dei locali e il coprifuoco, c’è il rischio che tornino a far capolino vecchi problemi di microcriminalità della piazza che gli imprenditori e la stessa associazione di categoria, in collaborazione con le forze dell’ordine e l’Amministrazione Comunale, erano riusciti ad eliminare con un bel lavoro di squadra. La vicedirettrice Catiuscia Fei: “è la dimostrazione di quanto siano importanti negozi e pubblici esercizi nella loro funzione di presidio del territorio”.
 
In evidenza
LE NUOVE DISPOSIZIONI

Governo, in vigore il nuovo DPCM fino al 5 marzo

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM con efficacia dal 16 febbraio fino al 5 marzo 2021 che va a sostituire, modificandole in parte, le previsioni del DPCM del 3 dicembre 2020. Ecco le principali disposizioni di interesse per le imprese associate.

In evidenza
L'APPELLO DI CONFCOMMERCIO

Confcommercio scrive a tutti i sindaci dell’aretino: “un aiuto alle imprese? Esonero Tari e Cosap, concessione gratuita degli spazi esterni a bar e ristoranti”

Sono queste le richieste che Confcommercio sta formalmente presentando a tutti i Comuni della provincia di Arezzo, attraverso una lettera a firma del direttore regionale Franco Marinoni, spedita all’attenzione dei Sindaci e, per conoscenza, degli Assessori alle attività produttive e ai tributi. Catiuscia Fei, Vicedirettrice di Confcommercio Arezzo: "interventi concreti in favore delle imprese del terziario".

 

In evidenza
IL GRIDO DI ALLARME

"Economia verso la catastrofe se non si interviene subito"

“Per sconfiggere il Covid 19 è finalmente arrivato il vaccino. Ma un vaccino per salvare l’economia ancora non c’è e la classe politica sta guidando il nostro paese verso la catastrofe. Necessari interventi immediati”. La presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini non usa mezzi termini per denunciare la grave situazione in cui versano anche le imprese toscane del terziario e che si riflette in un giudizio pesante nei confronti del governo.  Le priorità: mettere in sicurezza le imprese, intervenendo sui costi fissi, blocco degli affitti e rinegoziazione dei debiti. No alla logica dei bonus a pioggia. Sì ad un “bonus solidarietà”.

In evidenza
LA PROTESTA

Carburanti, distributori in sciopero dal 14 dicembre

 

Le organizzazioni di categoria Figisc Confcommercio e Faib Confesercenti hanno proclamato uno sciopero nazionale dei gestori degli impianti stradali ed autostradali di distribuzione carburanti dalle ore 19 di lunedì 14 dicembre alle ore 15 di mercoledì 16 dicembre 2020. I gestori: "garantiamo il servizio sostenendo alti costi ma con vendite in picchiata. E il Governo ci esclude dai ristori". 

In evidenza
LE NUOVE DISPOSIZIONI DEL GOVERNO

La Toscana in zona rossa

Dal 15 novembre e almeno per i prossimi 15 giorni. Lo ha deciso il Ministero della Salute. Scopri quali sono le nuove restrizioni da rispettare, che si aggiungono a quelle già in vigore come il “coprifuoco” dalle 22 alle 5. Leggi l’elenco dei negozi al dettaglio che possono comunque restare aperti al pubblico, mentre per gli altri sono possibili solo vendite on line e consegne a domicilio.

In evidenza
LE INDICAZIONI DI FIMAA

Agenzie immobiliari in zona arancione: cosa cambia

I mediatori immobiliari possono continuare a svolgere il proprio lavoro come prima, senza limitazioni territoriali, ovviamente sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza. Restano consentite le visite agli immobili. Più attenzione agli spostamenti dei clienti fuori dall’area comunale di residenza. Info: Fimaa Confcommercio Arezzo, tel 0575 350755 (Marco Salvadori).

In evidenza
GLI AIUTI DEL GOVERNO

“Ristori bis”, ecco tutti gli aiuti

Dal Consiglio dei ministri è arrivato il via libera al provvedimento che stanzia nuovi aiuti per commercianti, ristoratori e partite Iva. Confcommercio: "vietato sbagliare, tenuta sociale a rischio". Scopri tutte le opportunità. Per chiarimenti e altre informazioni, contatta la sede Confcommercio di Arezzo – Area Fiscale (dott.ssa Stefania Dei) al numero di telefono 0575 350755, email stefania.dei@confcommercio.ar.it

In evidenza
LE NUOVE DISPOSIZIONI DEL GOVERNO

Dall’11 novembre la Toscana in area arancione

Lo ha deciso con una Ordinanza il Ministero della Salute, in base ad una attenta valutazione dei parametri fissati dal governo con il Dpcm 3 novembre 2020. Tra le novità più rilevanti, il divieto di spostamento fuori dal territorio comunale, sempre fatti salvi comprovati motivi di lavoro, salute e necessità. Chiusura al pubblico 24 ore su 24 dei pubblici esercizi, che potranno però continuare ad effettuare la consegna a domicilio, senza limitazioni orarie, e la vendita per asporto fino alle ore 22. Ecco tutti i dettagli