In evidenza

LA MANIFESTEZIONE

“Fateci riaprire, vogliamo festeggiare il 1° maggio al lavoro”

Martedì 13 aprile 2021 sotto la prefettura di Firenze si sono ritrovati oltre mille imprenditori del terziario da tutta la Toscana, di cui 150 dalla provincia di Arezzo. Una delegazione è stata poi ricevuta dal Prefett...

Leggi

LA MANIFESTEZIONE

Il terziario toscano scende in piazza a Firenze

Martedì 13 aprile 2021 alle ore 11 di fronte alla Prefettura. “Fateci riaprire o riapriamo da soli!”, lo slogan scelto dall’associazione di categoria che consegnerà al prefetto Guidi, coordinatore di tutti i...

Leggi

IL WEBINAR

Agenti immobiliari, arriva il webinar “Omi e valutazioni immobiliari”

Il seminario online, aperto e gratuito, si volgerà venerdì 16 aprile dalle 14.30 alle 16.30 nel canale ufficiale di FIMAA Forma. Tra i relatori il dott. Gianni Guerrieri, direttore dell’Osservatorio mercato immobilia...

Leggi

Archivio

Categoria: Economia

In evidenza
LE NUOVE DISPOSIZIONI

Governo, in vigore il nuovo DPCM fino al 5 marzo

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM con efficacia dal 16 febbraio fino al 5 marzo 2021 che va a sostituire, modificandole in parte, le previsioni del DPCM del 3 dicembre 2020. Ecco le principali disposizioni di interesse per le imprese associate.

In evidenza
ENASCO 50&PIU AREZZO

Pace contributiva per la pensione: diritto, costi e vantaggi

Pace contributiva: cos’è, chi ne ha diritto, i costi e tutti i vantaggi per accedere alla pensione. Tutto quello che c’è da sapere. Per maggiori informazioni contatta l'ufficio Enasco 50&Più di Arezzo (Enrica Tironi), tel 0575354292 - e.tironi@enasco.it.

In evidenza
ENASCO 50&PIU AREZZO

Rivalutazione delle pensioni per il 2021: i nuovi importi

L’INPS rende noti i nuovi importi delle pensioni e dei trattamenti assistenziali per il 2021. Criteri, modalità e gestione delle prestazioni per il nuovo anno. Per maggiori informazioni contatta l'ufficio Enasco 50&Più di Arezzo (Enrica Tironi), tel 0575354292 - e.tironi@enasco.it.

 

 

In evidenza
LA NUOVA TASSA

Arezzo, confronto comune/operatori sul nuovo “canone unico” (ex Cosap e Tosap)

Nell’incontro on line in programma giovedì 14 gennaio alle ore 15, moderato dalla vicedirettrice della Confcommercio aretina Catiuscia Fei, intervengono l’assessore alle attività produttive Simone Chierici e alcuni tecnici del Comune, che spiegheranno nei dettagli le novità sul regolamento di concessione degli spazi pubblici e sulla tassa della pubblicità e delle insegne.

In evidenza
APERTO IL COMPARTO DELLA MODA

Negozi di abbigliamento e calzature aperti nel weekend del 9 e 10 gennaio.

I negozi del comparto moda saranno aperti sabato 9 e domenica 10 gennaio 2021, come stabilito dal d.l. del 5 gennaio 2021, n.1 che istituisce la zona arancione in tutta Italia. 

In evidenza
DETTAGLIANTI ORAFI

Registro compro oro, iscrizione OAM 2021.

Diminuite le quote di iscrizione, mentre è spostato dal 28 febbraio al 30 aprile il termine per il pagamento.

In evidenza
DETTAGLIANTI ORAFI

Orafi e gioiellieri. Cosa cambia con il “Decreto Natale”

Con l’entrata in vigore del D.L 172/2020, l’attività delle gioiellerie al dettaglio è sospesa nei giorni di “zona rossa”. Possono invece continuare a svolgere la propria attività le imprese artigianali, di riparazione di oggetti preziosi e di altre attività non al dettaglio concernenti il settore orafo-gioielliero.

In evidenza
LE PREOCCUPAZIONI DELLA CATEGORIA

Casentino, gli imprenditori preoccupati per il mancato passaggio a zona gialla

Il presidente della delegazione territoriale di Confcommercio Adelmo Baracchi lancia un grido di allarme: “la zona arancione blocca gli spostamenti e non dà possibilità ai pubblici esercizi di lavorare a pieno regime. Questo porterà danni incalcolabili soprattutto al settore del turismo. Corriamo in soccorso delle attività danneggiate, il Natale è l’ultimo appiglio del 2020”.

In evidenza
LA RICHIESTA DEI RISTORATORI

Ristorazione, le richieste di Confcommercio: “subito ristori al 75% del fatturato perduto”

Situazione ancora drammatica per il settore, fortemente penalizzato dalle chiusure di questi mesi: perdite fino al 90% del fatturato, il 4% delle aziende chiuse rischia di non riaprire. E le previsioni mostrano scenari ancora più preoccupanti. Federico Vestri, presidente dei ristoratori aretini: “chiudere fino al 6 gennaio vuol dire far fallire un intero comparto”. Catiuscia Fei, vicedirettrice Confcommercio Arezzo: “modello tedesco? Seguiamolo anche sui contributi a fondo perduto, non solo sulle chiusure obbligate. Subito ristori al 75% del fatturato per i mesi di novembre, dicembre e gennaio. Poi concessione degli spazi pubblici esterni gratuiti per tutto il 2021 con azzeramento di Cosap e Tari”.

I NUMERI DEGLI ACQUISTI

San Giovanni, Confcommercio: “finalmente partito lo shopping di natale”

Il presidente della delegazione sangiovannese di Confcommercio Paolo Mantovani: “siamo partiti con un ritardo di tre settimane, di sicuro abbiamo perso tante vendite, tra motivazioni sociali, economiche e psicologiche. La mancanza di eventi e socialità ha ridotto drasticamente anche le necessità e i desideri, ma la gente ha comunque voglia di calore, di regalare e regalarsi un Natale come si deve”.  162 euro il budget stimato per i regali, in calo di oltre dieci euro rispetto al Natale 2019.