In evidenza

FIMAA CONFCOMMERCIO AREZZO

Agenti immobiliari, nuovo webinar Fimaa

Venerdì 22 ottobre alle ore 14.30 si parlerà delle novità normative in materia urbanistica ed edilizia....

Leggi

NUOVO DECRETO

Riaperte anche le discoteche, cinema e teatri al completo

Via libera del Governo al decreto che prevede la riapertura in zona bianca, con capienza del 50% al chiuso e del 75% all'aperto. Silb: "un risultato importante". Cinema, teatri e concerti salgono al 100%....

Leggi

FINANZA AGEVOLATA

Discoteche, palestre&co, arrivano i contributi per il 2021

Pubblicato in Gazzetta l’annunciato decreto che stanzia fino a 25mila euro per discoteche, sale da ballo e, in via residuale, palestre, impianti sportivi, cinema ed altre attività che a causa della pandemia hanno dovu...

Leggi

Archivio

Categoria: Federmoda Arezzo

In evidenza
FEDERMODA-CONFCOMMERCIO

Moda, visitare il "Mipel" è più facile per i soci Federmoda-Confcommercio

Dal 10 al 13 febbraio 2019 torna a Milano la più importante fiera dedicata alla pelletteria e all’accessorio moda. Gli associati potranno usufruire della Vip Car, che dà diritto anche al light lunch servito nella “Vip Lounge”. E per i nuovi buyer della Toscana viaggio A/R gratuito per lunedì 11 febbraio.

In evidenza
COMMERCIO AL DETTAGLIO MODA

Saldi estivi 2018, in provincia di Arezzo un affare da 20 milioni di euro

L’indagine previsionale della Confcommercio aretina sull’andamento delle vendite di fine stagione, che partiranno sabato 7 luglio per terminare il 4 settembre: il 60% delle famiglie farà shopping in saldo per un budget complessivo di 225 euro. Tra i capi più richiesti tshirt, sneakers e abiti di qualsiasi foggia per le donne; giacche sportive, tshirt griffate e ancora sneakers per gli uomini. Il presidente di Federmoda-Confcommercio Paolo Mantovani: “con il caldo di questi giorni partiamo sotto i migliori auspici. Finora la stagione non è stata delle più brillanti. Rispetto allo scorso anno non possiamo parlare di incremento delle vendite, ma di tenuta sì ed è già un ottimo risultato di questi tempi”. 

In evidenza
ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI

Parte "We love shopping sottocasa", la campagna a sostegno dei negozi del vicinato

L’iniziativa “We love shopping sottocasa” è stata presentata oggi (24 aprile 2018) in conferenza stampa dalla presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e dalla vicedirettrice della Confcommercio aretina Catiuscia Fei. Lapini: “dobbiamo mobilitarci per salvare le imprese, l’occupazione e la qualità di vita. Perché senza servizi le città sono morte”. Fei: “piccoli negozi in calo”. Dall’indagine effettuata da Confcommercio sui dati camerali, nell’arco di nove anni, dal 2009 al 2017, in provincia di Arezzo il commercio al dettaglio ha perduto in totale 157 imprese. “Un calo ancora contenuto, intorno al -4%, ma preoccupante perché spalmato su quasi tutti i comuni”

In evidenza
AUTISM FRIENDLY

Nasce ad Arezzo la rete di esercizi "Autism Friendly"

Firmato venerdì 23 febbraio nella sede della Confcommercio il protocollo di intesa che, in via sperimentale, coinvolge diciassette attività commerciali di Arezzo e dintorni (tra bar, ristoranti, negozi di abbigliamento e di ottica, edicole, librerie e perfino un vivaio). L’obiettivo: agevolare i percorsi di autonomia delle persone con autismo e restituire alle loro famiglie un clima di “normalità”. Presto saranno realizzati gli incontri formativi per preparare gli esercenti ad organizzare la migliore accoglienza.

In evidenza
SALDI

Saldi invernali, sei famiglie su dieci pronte allo shopping scontato

Venerdì 5 gennaio si aprono ufficialmente in tutta la Toscana le vendite di fine stagione e Confcommercio prova a stilare una previsione sull’andamento in provincia di Arezzo. La spesa media degli aretini sarà poco inferiore alle 170 euro a persona, come lo scorso anno, più alta delle 143 euro a testa della media nazionale. Un migliaio i punti vendita interessati al fenomeno. Sconti dal 30 al 40% nelle prime settimane, poi ribassi sempre più alti. Commercianti cauti: il 67% spera di arrivare agli stessi livelli dello scorso anno, il 30% teme un ridimensionamento mentre uno sparuto 3% si dimostra più ottimista. L’analisi del presidente della Federmoda-Confcommercio Paolo Mantovani: “spendere meno oggi è un imperativo per molti”. Il ruolo democratico dei saldi.

In evidenza
LA NUOVA LEGGE

Shopper a pagamento dal 1° gennaio, escluse quelle di carta

Tutte le buste di plastica, quelle biodegradabili e compostabili devono essere cedute solo previo pagamento e il costo deve risultare nello scontrino. Unica eccezione per le buste di carta, cedibili gratuitamente. Le raccomandazioni di Confcommercio agli esercenti.

In evidenza
SCONTI

Saldi estivi, avanti con lentezza

Dopo una partenza brillante e due settimane di buone vendite, ora si procede al rallenty. In molti sentono la mancanza dei turisti, soprattutto stranieri, che di solito regalavano verve allo shopping estivo. “Forse colpa del grande caldo, che ha favorito le destinazioni balneari rispetto alle città dell’entroterra come le nostre”. In controtendenza la Valtiberina. In generale, come afferma la vicedirettrice della Confcommercio aretina Catiuscia Fei, “nei casi più positivi i negozi registrano un andamento degli affari in linea a quello dello scorso anno, altrimenti una flessione media intorno al 3%.

Casentino, esordio positivo per i saldi

Confcommercio stila un bilancio delle vendite nel primo fine settimana degli sconti: buona affluenza nei negozi, scontrino medio di 70 euro, i prodotti più acquistati quelli comodi e buoni per tutte le occasioni: tshirt, pantaloni e scarpe sportive per gli uomini, sandali e vestiti leggeri per le donne. Il responsabile della delegazione Luca Boccalini: “finita l’epoca dell’acquisto d’impulso, si compra solo ciò che serve”. Il presidente Adelmo Baracchi: “i risultati migliori a Bibbiena per la coincidenza con l’apertura delle scale mobili, l’inaugurazione di un negozio e la Notte Blu. Avanti con gli eventi legati allo shopping, che fanno bene a tutti, e sostegno alle Proloco che valorizzano le nostre città” 

In evidenza
IL BILANCIO

Saldi estivi 2017, una partenza con brio

Il presidente provinciale di Federmoda-Confcommercio Paolo Mantovani: “alta affluenza nei negozi, i consumatori aspettavano con ansia gli sconti”. Per sei operatori toscani su dieci nel primo fine settimana incassi fino al 30% in più rispetto allo scorso anno. L’identikit del cliente affezionato ai saldi: di età compresa fra i 30 e i 40 anni, donna nel 60% dei casi, molto informato e deciso sui prodotti da acquistare. Tra gli articoli più venduti, quelli di utilizzo quotidiano: tshirt, pantaloni e abiti leggeri, poi gli accessori. Il direttore di Confcommercio Toscana: “saldi ottima opportunità per chi vuole accedere a capi griffati che normalmente sarebbero fuori budget. E poi si possono mettere a segno affari addirittura straordinari guardando tra i capi delle stagioni passate, scontati fino al 70%”. Il consiglio: “rivolgersi ai negozianti di fiducia, che offrono tutto l’anno prodotti di qualità selezionati, con tutte le garanzie del caso”.

In evidenza
MODA

Il rilancio dei negozi passa anche dal "Marketing sensoriale"

 

Psicologia e neuroscienze vengono in soccorso del commercio per rilanciare i consumi. Se ne parla in un corso di formazione organizzato ad Arezzo a partire dal 22 maggio prossimo, che insegnerà ai negozianti di abbigliamento e calzature ad usare i sensi per migliorare il business. Il presidente provinciale di Federmoda Confcommercio Paolo Mantovani: “la moda tra i settori commerciali più penalizzati dalla crisi: in poco più di cinque anni la provincia di Arezzo ha perduto 87 negozi, passando dagli 888 del 2011 agli 801 del 2016. A livello nazionale perduti oltre 17mila negozi”. Il segretario nazionale di Federmoda Confcommercio Massimo Torti: “mercato ancora fiacco, va meglio per le imprese di alta fascia ubicate nelle principali città turistiche”. Le criticità da superare secondo il presidente provinciale Paolo Mantovani: “oltre alla crisi dei consumi, la concorrenza dell’e-commerce e il mercato drogato da sconti tutto l’anno”. La soluzione per i piccoli negozi: “puntare sul marketing sensoriale, usando i segreti del merchandising e della psicologia comportamentale per ricreare in negozio l’ambiente più adatto alla “shopping experience”, spiega il direttore dell’area formazione della Confcommercio aretina Stefano Orlandi.