In evidenza

CONFGUIDE AREZZO

Alla scoperta di Sansepolcro con le guide di Confcommercio

Dopo il grande successo del progetto Dentro Sansepolcro - Il Museo diffuso l’iniziativa proseguirà fino a settembre. Tutti i sabati alle ore 15 tour della città alla scoperta del patrimonio artistico e culturale di S...

Leggi

CONFCOMMERCIO TOSCANA

Toscana, meno ricavi e più assunzioni per le imprese del terziario

Tiene la liquidità, anche se un terzo di chi chiede credito alle banche non lo ottiene. Attivo il saldo fra nuove imprese e cessate: +1.929, a fronte di un calo in tutti gli altri comparti. Ma diminuisce la fiducia e st...

Leggi

PANIFICATORI

Costo del pane: sui quotidiani locali considerazioni inesatte e fuorvianti

I panificatori di Confartigianato e Confcommercio replicano alla denuncia degli agricoltori...

Leggi

Archivio

Categoria: FIPE

In evidenza
FIPE-CONFCOMMERCIO

Natale 2017, 350mila toscani al ristorante

Il 9,4% della popolazione (era il 9,2% nel 2016) consumerà il pranzo del 25 dicembre in un locale. Il menù tutto compreso, con piatti della tradizione e bevande incluse, quello più gettonato. Spesa media di 50 euro a persona, fra le 15 e le 20 invece per il pranzo in casa. Il presidente di Fipe-Confcommercio Toscana Aldo Cursano: “oltre sei locali su dieci resteranno aperti”. Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “più persone al ristorante, è un segnale importante: le famiglie hanno voglia di trattarsi bene e di uscire dall’austerità della crisi. Ma ancora manca quello slancio deciso che incida in maniera significativa sui consumi interni”.

In evidenza
SHOPPER

Plastica, dal 1° gennaio stop anche ai sacchetti ultraleggeri

Confermati i divieti di circolazione delle buste di plastica non riutilizzabili inferiori a certi spessori e, da inizio 2018, stop graduale ai sacchetti sotto i 15 micron che non rispettino i criteri di compostabilità. Attenzione alle multe. Per qualsiasi dubbio, prima di acquistare una nuova fornitura di buste i commercianti possono contattare la Confcommercio.

In evidenza
AD AREZZO

Marinoni: "Bene così, il mercato ha bisogno di certezze e la città di un'identità"

Confcommercio plaude al nuovo regolamento per la tutela del centro storico di Arezzo approvato dall’Amministrazione  Comunale, che normerà anche le nuove aperture di negozi ed esercizi di somministrazione dentro le mura. Il direttore della Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “per noi, sia chiaro, non esistono differenze etniche: che si venda kebab o tranci di pizza, la questione in gioco è sempre stata un’altra: la liberalizzazione delle licenze ha messo sul mercato imprenditori non sempre adeguati, ora servono regole e paletti per tutelare l’immagine del centro storico e le sue imprese serie e meritevoli”.

In evidenza
BUON COMPLEANNO

Arezzo, l'enoteca Charleston festeggia 50 anni di attività

Fondata da Lucio Mearini, per tanti anni presidente provinciale della Fipe Confcommercio e scomparso nel 2015, è ora portata avanti dai suoi figli Paolo e Stefano, il primogenito che dal padre ha ereditato anche la passione sindacale e dal 2016 è stato eletto presidente provinciale di Fipe.

In evidenza
ENTRO IL 9 DICEMBRE

Vuoto a rendere in bar e ristoranti: presto la sperimentazione

Entro il 9 dicembre prossimo i produttori di bevande che intendono aderire all’iniziativa devono darne comunicazione al Ministero dell’Ambiente . La sperimentazione vera e propria nei locali, su base volontaria, prenderà invece avvio il 9 febbraio 2018 e avrà la durata di 12 mesi.
In evidenza
L'INCONTRO

Confcommercio al Comune di Arezzo: "Insieme per il divertimento sicuro"

Grande partecipazione alla riunione dei pubblici esercizi giovedì 22 settembre 2017 nella sede di Confcommercio, alla  presenza della presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, della vicedirettrice della struttura aretina Catiuscia Fei,  dell’assessore alle politiche sociali Lucia Tanti e del direttore del Sert Marco Becattini. Dalla categoria, ormai allineata alle nuove regole sulla vendita e la somministrazione di alcol, arriva la proposta di inaugurare, in collaborazione con il Comune, la Asl, le forze dell’ordine e altri soggetti, una stagione di iniziative per sensibilizzare ai pericoli dello “sballo” ed educare al consumo consapevole e responsabile di alcol. Primo appuntamento al Mercato Internazionale di ottobre con gli operatori del Sert. Gli imprenditori chiedono inoltre al Comune di vincolare l’apertura di nuovi locali al rispetto di una serie di requisiti che salvaguardino la qualità dell’offerta al pubblico e il legame con la territorialità, per tutelare immagine del settore e della città. “Perché reprimere non basta, serve essere propositivi”, ribadisce la presidente Lapini. Infine, chiedono di iniziare subito un percorso di confronto che porti ad una ristesura del testo della prossima ordinanza, ampliando l’orario della vendita per asporto, ora troppo restrittivo.

 

In evidenza
MENO APPARECCHI DA GIOCO

Contrasto alla ludopatia: apparecchi di gioco verso una diminuzione

Nell’ottica del contrasto alla ludopatia, il Ministero delle Finanze ha deciso per decreto di diminuire il numero degli apparecchi di gioco leciti che consentono vincite in denaro. Non ha però specificato i criteri della riduzione, che pare quindi rimessa alla discrezionalità dei concessionari. La Fipe a disposizione degli operatori per chiarimenti.

In evidenza
L'INCONTRO

Pubblici esercizi a raccolta per discutere della nuova ordinanza "anti-alcolici" del Comune di Arezzo

Giovedì 21 settembre 2017 alle ore 15 nella sede Confcommercio di via XXV Aprile 12 riunione aperta agli operatori della categoria per analizzare le nuove regole e, soprattutto, il codice etico a cui tutti dovranno attenersi. Alla riunione saranno presenti, insieme alla presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e alla vicedirettrice della struttura aretina Catiuscia Fei,  anche l’assessore alle politiche sociali Lucia Tanti e il direttore del Sert Marco Becattini.

In evidenza
IL PROVVEDIMENTO

Lotta all'abuso di alcol: in vigore la nuova ordinanza

Attivo in tutto il territorio comunale il divieto h24 di consumare per strada bevande alcoliche e superalcoliche; il divieto di somministrazione nei pubblici esercizi parte alle 2 di notte, anziché all’una come nel precedente provvedimento. Esenzione dall’ordinanza per i locali da ballo, per i quali lo stop alla somministrazione resta quello delle 3. Firmato inoltre il protocollo d’intesa per il codice etico tra Comune, USL, e associazioni di categoria dell’artigianato e del commercio. La presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini soddisfatta che il Comune abbia accettato le istanze degli operatori; resta qualche timore sulla possibilità che i giovani scelgano di consumare alcol in ambiti privati difficilmente controllabili. Per gli operatori dei pubblici esercizi appuntamento il  21 settembre, alle ore 15 nella sede della Confcommercio di Arezzo per valutare nei dettagli il documento redatto dall’Amministrazione Comunale.

In evidenza
UTILIZZO DEI TICKET

Buoni pasto, ecco le novità

Non solo bar, ristoranti, pizzerie e simili. Dal 9 settembre anche mense aziendali, artigiani, agricoltori, agriturismi, ittiturismi e locali adiacenti a industrie di produzione alimentare potranno accettare i “ticket”, che saranno cumulabili fino ad un massimo di 8 per la stessa spesa. In più, ascoltando le richieste della Fipe, il Mise ha stabilito una volta per tutte i contenuti degli accordi tra le società di emissione di buoni pasto e i titolari degli esercizi convenzionabili.