In evidenza

CONFCOMMERCIO VALDARNO

Il Sabato è uno spettacolo a SGV: in arrivo la "Festa del pane"

Sabato 19 e domenica 20 ottobre arriva nella città del Marzocco la festa dedicata all’alimento più conosciuto al mondo. Dalle 9.30  in piazza Cavour sarà possibile degustare e acquistare pane e specialità da f...

Leggi

AREA FINANZA CONFCOMMERCIO AREZZO

Scontrino elettronico, Confcommercio spiega cosa accadrà dal 1° gennaio

Lunedì 21 ottobre, alle ore 14.30, la sede di Confcommercio Arezzo ospita l’incontro sullo scontrino elettronico, che dall’inizio del 2020 diventa obbligatorio per la maggior parte delle categorie commerciali. Ne pa...

Leggi

"Ictus, pochi minuti valgono una vita", ad Arezzo seconda tappa degli incontri formativi rivolti al pubblico

Dopo l’esordio lucchese del 1° ottobre scorso, giovedì 17 ottobre alle ore 15 nella sede della Confcommercio aretina arriva in città il convegno aperto alla cittadinanza su come riconoscere, prevenire e curare l’i...

Leggi

Archivio

Categoria: FIPE

TURISMO

Testo unico sul turismo, due incontri per capirne di più

Confcommercio in tour per spiegare la nuova legge regionale toscana a imprenditori e funzionari dei Comuni. I prossimi appuntamenti in programma mercoledì 15 febbraio alle ore 10 a Terranuova Bracciolini (sala consiliare in via Poggio Bracciolini 3) e alle ore 15 a Cortona (Centro Convegni Sant’Agostino, in via Guelfa 40). Gli incontri sono coordinati dalla responsabile dell'area turismo Laura Lodone. 

 

RISTORAZIONE

Mercato delle Logge del Grano, "no alla ristorazione"

La vicedirettrice di Confcommercio Catiuscia Fei: “è un progetto nato con i fondi pubblici e con una finalità ben precisa che non può certo essere cambiata in corso. Perché se così fosse, se quindi le Logge del Grano venissero ufficialmente adibite a spazio per la ristorazione, allora sarebbe giusto riaprire il bando di affidamento per dare la possibilità di concorrervi a tutti quei soggetti, ristoratori in primis, che non hanno potuto partecipare al primo bando in quanto non produttori. Dobbiamo salvare le regole della concorrenza, non è accettabile che un soggetto possa fare ristorazione, addirittura per le mense collettive, usufruendo a costo zero di spazi pubblici. Siamo certi che l’Amministrazione Comunale saprà trovare la soluzione giusta”.

PUBBLICI ESERCIZI

Caffè al bar, resta in vigore il listino 2012

L’assemblea provinciale dei pubblici esercizi aretini, che si è riunita oggi (venerdì 27 gennaio 2017) nella sede della Confcommercio, ha deliberato di mantenere invariato il listino dei prezzi massimi della caffetteria varato quasi cinque anni fa, nel giugno 2012, “nonostante gli evidenti ed incontestabili aumenti di praticamente tutti i costi relativi alla gestione dei bar”. Il presidente della categoria Stefano Mearini: “un atto di responsabilità per consentire il riallineamento dei prezzi tra i vari locali di tutta la provincia”.

 

MUSICA D'AMBIENTE

Siae, importi diminuiti grazie al nuovo accordo con Fipe

Grazie al nuovo accordo stipulato tra Fipe e Siae, calano gli importi dovuti per la diffusione della musica d'ambiente, ora determinati in base alla superficie del locale e non più della sua categoria. Dal momento però che i bollettini precompilati che stanno arrivando in questi giorni agli operatori contengono un importo calcolato sulla base del vecchio metodo, si invitano tutti a verificare l'esattezza dell'importo contattando la Segreteria Fipe di Arezzo (sig. Massimiliano Micelli) al numero di telefono 0575350755. 
PUBBLICI ESERCIZI

Bar, operatori in riunione il 27 gennaio

Venerdì 27 gennaio, alle ore 15.30 nella sede Confcommercio di Arezzo (via XXV Aprile 12), è convocata una riunione aperta a tutti gli operatori dei pubblici esercizi della provincia di Arezzo per discutere di vari argomenti di stringente attualità per la categoria: dai prezzi delle materie prime ai costi fissi aziendali, dalla concorrenza sul mercato alla formazione. 

PUBBLICI ESERCIZI

Sigep di Rimini, i soci Fipe entrano gratis!

SIGEP DI RIMINI 21-25 gennaio 2017. Torna il Salone Internazionale della Gelateria E Pasticceria. Il 23 gennaio ingresso gratuito per i soci FIPE-Confcommercio, ridotto negli altri giorni (5 euro anziché 55). Ecco come fare per avere i biglietti gratuiti o ridotti.

FORMAZIONE

Barman, che passione!

Dal 16 gennaio l'Accademia del Gusto di Arezzo ospita un corso di formazione di 40 ore per aspiranti barman o per gli operatori dei pubblici esercizi che intendono migliorare le proprie abilità nella preparazione di aperitivi e cocktail. Dieci incontri di 4 ore ciascuno, il lunedì e il mercoledì, per imparare i segreti del mestiere: da come usare gli attrezzi da lavoro e le varie tipologie di bicchiere ad una estesa panoramica sulle bevande pre dinner e after dinner (distillati, liquori, vermouth e sciroppi, wine cocktail, analcolici e digestivi), fino alla miscelazione dei cocktail.

AREZZO

"Un regolamento sui bar fa bene anche alla città"

Il commento del presidente provinciale della Fipe-Confcommercio aretina Stefano Mearini sulla decisione della maggioranza del Comune di Arezzo di regolare l’apertura dei nuovi pubblici esercizi: “Lo avevamo chiesto all’assessore Marcello Comanducci e ci fa piacere che la nostra idea abbia avuto un seguito. Con l’adozione di parametri qualitativi per dare il nulla osta a chi vuole aprire un nuovo bar in centro, il Comune non viene meno alla liberalizzazione ma garantisce ai consumatori la dovuta qualità dell’offerta e alle imprese una concorrenza leale, non giocata sul prezzo o sulla scorrettezza”.

AREZZO

Sagre, Confcommercio "il Comune faccia rispettare il regolamento"

Molti degli eventi al vaglio della Commissione sagre istituita dal Comune di Arezzo non rispettano il regolamento fissato l’inverno scorso, in particolare per quanto concerne il menù, che continua ad essere onnicomprensivo quasi come in un ristorante. La vicedirettrice dell’associazione di categoria Catiuscia Fei: “basta deroghe, il regolamento c’è e va rispettato. Sulla questione sagre vanno messi dei punti fermi prima che la situazione precipiti nuovamente nel caos. Lo dobbiamo ai tanti operatori professionali che hanno fatto della ristorazione un’attività economica che dà lavoro a tante persone e crea ricchezza sul territorio”.

LA RICERCA

Ristorazione italiana in crescita. Sale l'occupazione. Mancano i cuochi

Secondo l’indagine di Fipe-Confcommercio presentata alla Leopolda di Firenze nell’ambito di Food and Wine in Progress, in Italia crescono i consumi per i pasti fuori casa mentre diminuisce la spesa alimentare. Bar e ristoranti hanno ripreso ad assumere: +96mila addetti dal 2008 al 2015. Il 72% dei dipendenti è under 40. Uno su quattro è straniero e oltre il 50% è donna. Più di otto su dieci hanno un contratto a tempo indeterminato. Eppure le imprese fanno ancora fatica a trovare persone preparate per alcune mansioni, c’è quindi spazio per i giovani, a patto che seguano una formazione adeguata. «La ristorazione ha bisogno dei giovani e non solo negli ambiti classici della cucina e dalla sala. », sottolinea il presidente di Fipe Confcommercio Toscana Aldo Cursano, “c’è per esempio da fare un passo avanti nella digitalizzazione delle imprese e nello story telling. I giovani sanno dialogare con il web, con il mondo delle recensioni, sono in grado di far passare all’esterno quei valori e quella qualità che le nostre aziende coltivano al loro interno. È con il linguaggio della contemporaneità che si comunicano i valori della tradizione».