In evidenza

RISTORATORI IN PIAZZA

Protesta dei pubblici esercizi, a Firenze molti ristoratori aretini

Mercoledì 28 ottobre alle ore 11.30 in piazza Duomo su iniziativa della Fipe-Confcommercio Federico Vestri, Renato Pancini e Stefano Mearini, presidenti rispettivamente dei ristoratori, delle pizzerie e dei baristi...

Leggi

MARKETING

Welfare Forum Digital Edition

Giovedì 29 ottobre dalle ore 11 alle ore 13 si svolge on line il più importante evento italiano dedicato al welfare aziendale e al settore delle risorse umane. Per partecipare, è sufficiente registrarsi al seguente li...

Leggi

L'EVENTO

Un Natale "diverso" per Arezzo

La vicedirettrice della Confcommercio aretina spiega le motivazioni che hanno portato ad annullare per quest'anno la realizzazione del Mercatino Tirolese di piazza Grande e degli altri eventi di animazione che Confcommer...

Leggi

Archivio

Categoria: Giovani

L'INIZIATIVA

Ritorno alla natura con le Agrarie

Presenti con lo stand "Crescere naturalmente" all'ultima edizione di AgrieTour ad Arezzo, i rivenditori agricoli della provincia hanno dato prova di come sia possibile mangiare combinando nel piatto gusto e salute. Il presidente Giuseppe Bianchi: "riscopriamo legumi, cereali e farine a chilometro zero". Oltre a vendere prodotti alimentari, i loro negozi funzionano come una "farmacia di campagna", dove trovare tutti i prodotti utili per la cura dell'orto, del giardino e degli animali da compagnia o da reddito. Tra gli obiettivi della loro associazione anche la sicurezza in agricoltura, attraverso l’uso consapevole dei fitosanitari e la formazione degli operatori. In programma a breve il corso di aggiornamento per chi guida il trattore: “chi si iscrive attraverso le nostre rivendite ha diritto ad un prezzo molto scontato". Per informazioni e iscrizioni, contattare la Confcommercio di Arezzo al numero di telefono 0575350755. "Importante arrivare preparati alla scadenza di marzo 2017, quando poi sarà più lungo e difficile ottenere il patentino obbligatorio”.

SOLIDARIETA'

Terremoto, in discoteca si apre il week end solidale

Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 ottobre 2016 anche in provincia di Arezzo i locali aderenti a Silb-Confcommercio doneranno attraverso SIAE 50 centesimi per ogni biglietto staccato. Iò ricavato (nelle previsioni almeno centomila euro a livello nazionale) servirà a realizzare strutture dedicate al tempo libero e allo svago, con un’attenzione particolare agli anziani e ai giovani.
GIOVANI&LAVORO

Comune e Cciaa alleati a sostegno dei giovani

Firmato un protocollo di intesa tra Amministrazione Comunale di Arezzo e Camera di Commercio, con il quale i due soggetti si impegnano a rafforzare le azioni di sostegno per l'alternanza scuola-lavoro e la creazione d'impresa. Obiettivo comune: aiutare i giovani, tra i soggetti più colpiti dalla crisi economica, a trovare un'occupazione e le imprese giovanili a crescere in quantità e qualità. Attualmente se ne contano 3.343 in provincia (in calo rispetto al 2015), troppo poche per bilanciare il progressivo invecchiamento del sistema imprenditoriale aretino.
FORMAZIONE

"Youth land" sostiene i futuri imprenditori

Parte nell'autunno prossimo un corso di formazione gratuito pensato per chi intende lavorare in proprio. 78 ore di lezione, fra teoria, incontri con imprenditori, uscite didattiche e mentoring. Riservato a 30 ragazzi di età compresa fra i 18 ai 29 anni, li aiuterà a chiarirsi le idee e sviluppare un business plan coerente, oltre a destreggiarsi nella ricerca dei finanziamenti e nel disbrigo di tutte le pratiche burocratiche necessarie per diventare operativi. Il direttore dell'area formazione di Confcommercio Stefano Orlandi: "se il lavoro dipendente oggi può sembrare un miraggio, mettersi in proprio può aiutare i giovani a trovare un proprio posto nella società, a patto di avere tutte le carte in regola per farlo. Ed è questo il motivo per cui è nato il progetto Youth Land".
ACCADEMIA DEL GUSTO

Il futuro professionale? In cucina!

L'Accademia del Gusto di Arezzo ospita dall'autunno prossimo due edizioni del fortunato corso di formazione professionale per aspiranti cuochi: 900 ore di lezione, di cui 630 in aula e 270 di stage, per diventare subito operativi nelle cucine di mense, ristoranti o aziende di catering. E, grande novità di quest’anno, il costo di partecipazione potrà essere considerevolmente abbattuto grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Toscana attraverso i voucher formativi. Informazioni e iscrizioni da chiedere a Confcommercio, telefono 0575350755, formazione@confcommercio.ar.it.
ACCADEMIA DEL GUSTO

Il futuro professionale? In cucina!

L'Accademia del Gusto di Arezzo ospita dall'autunno prossimo due edizioni del fortunato corso di formazione professionale per aspiranti cuochi: 900 ore di lezione, di cui 630 in aula e 270 di stage, per diventare subito operativi nelle cucine di mense, ristoranti o aziende di catering. E, grande novità di quest’anno, il costo di partecipazione potrà essere considerevolmente abbattuto grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Toscana attraverso i voucher formativi. Informazioni e iscrizioni da chiedere a Confcommercio, telefono 0575350755, formazione@confcommercio.ar.it.

In evidenza
FORMAZIONE

"Youth land" sostiene i futuri imprenditori

Parte nell'autunno prossimo un corso di formazione gratuito pensato per chi intende lavorare in proprio. 78 ore di lezione, fra teoria, incontri con imprenditori, uscite didattiche e mentoring. Riservato a 30 ragazzi di età compresa fra i 18 ai 29 anni, li aiuterà a chiarirsi le idee e sviluppare un business plan coerente, oltre a destreggiarsi nella ricerca dei finanziamenti e nel disbrigo di tutte le pratiche burocratiche necessarie per diventare operativi. Il direttore dell'area formazione di Confcommercio Stefano Orlandi: "se il lavoro dipendente oggi può sembrare un miraggio, mettersi in proprio può aiutare i giovani a trovare un proprio posto nella società, a patto di avere tutte le carte in regola per farlo. Ed è questo il motivo per cui è nato il progetto Youth Land".

FORMAZIONE

Corso gratuito per "addetto all'accoglienza"

Ultimi posti disponibili per il percorso formativo dedicato ai ragazzi tra i 16 e i 18 anni (non ancora compiuti) che hanno abbandonato gli studi e vogliono lavorare nel turismo. 2.100 le ore di lezione, di cui 735 in aula, 735 di laboratorio e 630 di stage per imparare a svolgere il servizio di accoglienza nelle strutture ricettive, acquisire le prenotazioni, curare le fasi di check in e check out dei clienti, gestire i reclami e svolgere varie altre attività di segreteria amministrativa. In pratica, quasi due anni intensi ma molto affascinanti in cui studio e lavoro si mescolano in maniera altamente interattiva, con docenti prestati dal mondo delle imprese, in grado dunque di portare in aula tutta la vivacità delle loro esperienze quotidiane.

LAVORO

Tirocini estivi al via

Durante le vacanze scolastiche estive è possibile integrare nell’organico aziendale in qualità di tirocinanti gli studenti della scuola secondaria, dell’Università o di altri percorsi di istruzione e formazione professionale, purché di età non inferiore ai 16 anni. Le aziende dovranno assicurarli e corrispondere loro un rimborso spese obbligatorio da un minimo di 300 ad un massimo di 500 euro lorde mensili. La Confcommercio di Arezzo può fornire ulteriori dettagli sulle modalità operative di attivazione dei tirocini, fissate dalla Regione Toscana nel DGR 564. Contattare lo 0575350755 e chiedere di Monia Vincioni.

INNOVAZIONE

Confcommercio scommette sui giovani per innovare il terziario

Al via il progetto “Cambiare, rimanendo sé stessi”: grazie ad una convenzione con il team di giovani professionisti e creativi di We!52100, lo spazio coworking aperto ad Arezzo, gli imprenditori iscritti all’associazione di categoria potranno rivedere e rilanciare la propria immagine aziendale sul web puntando anche sul marketing digitale. Condizioni particolarmente vantaggiose per i primi duecento operatori che vorranno usufruire della convenzione. La vicedirettrice della Confcommercio aretina Catiuscia Fei: “l’obiettivo è dare un’accelerata a quei processi di cambiamento che anche le imprese più tradizionali come quelle del commercio oggi sono costrette a fare, se vogliono restare da protagoniste sul mercato”. La presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini: “liberare le energie e la spinta innovativa dei giovani non può che far bene alle imprese del terziario. Oggi chi non è presente anche sulla piazza virtuale resta praticamente invisibile per una grossa parte di pubblico. Ma rimediare è possibile, anche a piccoli passi”.