In evidenza

GRUPPO PSICOLOGI CONFCOMMERCIO AREZZO

Cura mentale della persona, se ne parla in diretta Facebook

Giovedì 25 febbraio alle ore 18, nella pagina ufficiale di Confcommercio Arezzo, il collegamento con il prof. Stefano Pallanti, esperto in terapie di Neuromodulazione, e con la psicologa e psicoterapeuta Christina Bachm...

Leggi

FORMAZIONE CONFCOMMERCIO

For.Te, lo strumento giusto per formare i tuoi dipendenti

Grazie al Fondo istituito da Confcommercio e dai sindacati dei lavoratori potrai usufruire di corsi gratuiti su social marketing, social shopping ed e-commerce. Per info: Formazione Confcommercio Arezzo, 0575 350755 – ...

Leggi

Terziario in rosso per la crisi da Covid. E cala la voglia di fare impresa

In provincia di Arezzo va un po’ meglio che nel resto della Toscana: -15% di imprese nuove nate nei settori commercio, turismo e servizi nel confronto tra 2020 e 2019, quando la media regionale è -20%, con punte del -...

Leggi

Archivio

Categoria: Territori

In evidenza
PUBBLICI ESERCIZI

Ordinanza antialcol, al lavoro per migliorare il contenuto

Comune di Arezzo e associazioni di categoria troveranno insieme correttivi e novità riguardo all'ordinanza firmata dal Sindaco Ghinelli ed emessa il 17 agosto scorso in merito alla vendita e somministrazione di bevande alcoliche. È questo il risultato della riunione che si è svolta giovedì 31 agosto 2017 a Palazzo Cavallo. Il Sindaco ha difeso la ratio dell'ordinanza che rimarrà in vigore fino al 17 settembre, voluta per limitare l'uso di alcol in città. Le associazioni, pur condividendone le finalità, hanno chiesto la revisione di alcune parti, riguardo l'orario limite di somministrazione per i pubblici esercizi (dall'una alle due), l'esenzione dell'applicazione del provvedimento per i locali da ballo, la revisione dei limiti per l'asporto. E si sono dette disponibili ad aprire un dibattito per un progetto condiviso che contenga anche misure severe e restrittive, ma che non vadano a penalizzare gli operatori onesti.

PUBBLICI ESERCIZI

Alcol e divieti ad Arezzo, interviene la Fipe nazionale

I presidenti dell’associazione di categoria nazionale e regionale Lino Stoppani e Aldo Cursano scrivono al Sindaco di Arezzo per esprimere perplessità e istanze della categoria sull’ordinanza comunale con cui, dai primi di agosto, per risolvere problemi di ordine pubblico e “mala movida”, si vietano la somministrazione di alcolici per asporto dalle ore 21, la somministrazione nei locali dalle ore 1 e il consumo in strada di alcol dalle 19. “Comprendiamo le ragioni del provvedimento, perché anche a livello nazionale i fenomeni dell’alcolismo e della “mala-movida” sono una priorità anche per la nostra Federazione. Ma le chiediamo una revisione del testo, non solo perché così come è ora costituirebbe negativo precedente anche a livello nazionale, ma anche perché solo con il costruttivo coinvolgimento degli esercenti, per il tramite delle associazioni di riferimento, si contrastano fenomeni di degrado e di inciviltà che penalizzano la città, di cui siamo assolutamente consapevoli”.

In evidenza
L'INIZIATIVA

Cortona, sinergia fra antiquariato e gastronomia

Prosegue fino al 3 settembre la speciale promozione ideata per la 55esima edizione di Cortonantiquaria: un biglietto di ingresso ridotto alla mostra dell'antiquariato per ogni menù degustazione consumato nei ristoranti cortonesi aderenti a “Vetrina Toscana” o per acquisti di prodotti tipici nelle botteghe del circuito.

AFFITTI

Locazione, novità ad Arezzo

Depositato in Comune il nuovo accordo territoriale sui canoni concordati per le locazioni. Tra le associazioni firmatarie c'è anche Confcommercio con la sigla APPC, l'Associazione dei Piccoli Proprietari di Case. Obiettivo dell'accordo è agevolare i contratti di locazione, compresi relativi benefici fiscali, per entrambi i contraenti, e arginare lo spopolamento del centro storico. 

In evidenza
ATTUALITÀ

Saione, i commercianti: "abbiamo bisogno di normalità"

Alberto Rossi e Luca Scoscini, titolari di due attività storiche in via Vittorio Veneto e rappresentanti dei colleghi di zona per la Confcommercio, intervengono nel dibattito aperto in questi giorni ad Arezzo: “basta con le esagerazioni. Saione è prima di tutto un quartiere dove vive e lavora gente per bene. Poi, è vero, ci sono aree “calde” con alcuni problemi, simili a quelli che si incontrano in altre zone cittadine. Ma nulla che non si possa risolvere con un presidio maggiore delle forze dell’ordine”. La vicedirettrice di Confcommercio Catiuscia Fei: “ripartiamo anche migliorando il senso civico”.
 

 

L'INIZIATIVA

San Giovanni, fine settimana di festa in centro

Sabato 18 marzo dalle ore 16 alle 20 andranno in scena i racconti di Mille e una notte, tra danze con veli e spade e storie fantastiche che porteranno in centro l’esotismo dell’Oriente, grazie alla bravura degli artisti dell’Associazione Culturale Masaccio. Domenica 19 marzo, sempre dalle ore 16, il raduno dei cosplayer Marvel che faranno rivivere molti supereroi, da Iron Man all’Invincibile Hulk con la sua armatura. E a San Giovanni Valdarno si respirerà l’atmosfera che ha reso celebre Lucca Comix. Una iniziativa della Confcommercio con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno e della Pro Loco e il contributo di Camera di Commercio di Arezzo, Banca del Valdarno, Moretti SpA e Generali Italia Spa – Agenzia generale di S. Giovanni V.no (corso Italia). 
 
L'INIZIATIVA

Accumoli, c'è un po' di Arezzo nella rinascita del commercio

 

Presentata venerdì  10 marzo 2017 nella sede della Confcommercio di Arezzo l’iniziativa di solidarietà voluta da alcuni imprenditori a sostegno dei loro colleghi delle zone colpite dal sisma. In allestimento il Centro Commerciale “Monti della Laga”, che si avvarrà dei container dell’Emilia e delle attrezzature donate da alcune aziende di tutta Italia. Promotore della raccolta l’imprenditore aretino Siro Piantini, socio della LP Computer, con il sostegno operativo della Confcommercio. La presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini: “i commercianti di Accumoli potranno ripartire dopo i mesi di inattività forzata”. Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni: “si riaccendono le luci dei negozi intorno a cui ruotava la vita del paese”. Il presidente della Confcommercio di Rieti Leonardo Tosti: “il centro commerciale sorgerà lungo la Salaria e avrà 12 negozi. I container ce li ha regalati una Onlus di Cavezzo (MO), come Confcommercio pagheremo i costi di smontaggio, trasporto e rimontaggio, oltre che le spese per l’allacciamento di acqua, riscaldamento ed energia elettrica. Da Siro e i suoi colleghi di Coris Tech spa abbiamo ricevuto una mano importante per l’arredo e la funzionalità. Chi può ci dia un aiuto per renderli belli e accoglienti”.

 

Franco Marinoni
TURISMO

Più turismo nel bilancio, da Confcommercio un plauso al Comune di Arezzo

Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni commenta l’approvazione di un emendamento al bilancio che porta più risorse al turismo: “un plauso al sindaco Ghinelli, alla sua Giunta e in particolare all’assessore Marcello Comanducci per aver compreso che il turismo è un settore economico che ha bisogno di investimenti e politiche di governance adeguate. Ora comincia la parte più complicata, quella degli investimenti, ma siamo fiduciosi che l’Amministrazione saprà fare bene. Da parte nostra offriamo la massima disponibilità a collaborare”. Il presidente degli albergatori Gianni Fabbrini: “noi albergatori chiediamo da anni una politica concreta fatta di prodotti turistici e di governo del territorio. Finalmente qualcuno ci ha ascoltati”.

 

Giuseppe Cuseri
L'INIZIATIVA

Con gli "over 50" di Confcommercio alla scoperta di musica e letteratura

Su iniziativa di 50&Più, con un appuntamento dedicato a Shakespeare e alla musica dell’età elisabettiana, venerdì 3 marzo si apre nella sede della Confcommercio aretina (in via XXV Aprile 12) un ciclo di cinque incontri ad ingresso libero a cura del professor Claudio Santori. Venerdì 10 marzo si parlerà di Grande Guerra e del Ventennio attraverso le canzoni dell’epoca, venerdì 31 marzo lettura e commento del XXX Canto dell’Inferno, con la figura di Mastro Adamo falsario al soldo dei conti di Romena. Venerdì 7 aprile conversazione sul melodramma italiano con la partecipazione del basso Roberto Locci che eseguirà pagine di Halevy e Verdi. Infine il 21 aprile si parlerà della battaglia di Campaldino.

In evidenza
LA RICHIESTA

Valdichiana, "più attenzione alle imprese del terziario"

In particolare, Confcommercio chiede ai Comuni della vallata di trasformare la Tosap, la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, in Cosap, ovvero in un canone, “per offrire eventuali agevolazioni ai locali che offrono servizi e abbelliscono le città con tavolini e sedie”, spiega il responsabile della delegazione territoriale di Confcommercio Carlo Umberto Salvicchi. Il presidente della delegazione cortonese di Confcommercio Marco Molesini: “un provvedimento del genere potrebbe rientrare in un piano generale di riduzioni tariffarie per le imprese che in questo momento hanno bisogno di sostegno concreto”. E fa l’esempio di Camucia, dove il commercio sta soffrendo: “abbiamo chiesto al sindaco di Basanieri di mettere in bilancio contributi per le aziende di nuova apertura e per quelle esistenti che investono in migliorie e/o trasferimenti. Poi va incentivato lo shopping anche migliorando il sistema della sosta”.