In evidenza

GRUPPO PSICOLOGI CONFCOMMERCIO AREZZO

Cura mentale della persona, se ne parla in diretta Facebook

Giovedì 25 febbraio alle ore 18, nella pagina ufficiale di Confcommercio Arezzo, il collegamento con il prof. Stefano Pallanti, esperto in terapie di Neuromodulazione, e con la psicologa e psicoterapeuta Christina Bachm...

Leggi

FORMAZIONE CONFCOMMERCIO

For.Te, lo strumento giusto per formare i tuoi dipendenti

Grazie al Fondo istituito da Confcommercio e dai sindacati dei lavoratori potrai usufruire di corsi gratuiti su social marketing, social shopping ed e-commerce. Per info: Formazione Confcommercio Arezzo, 0575 350755 – ...

Leggi

Terziario in rosso per la crisi da Covid. E cala la voglia di fare impresa

In provincia di Arezzo va un po’ meglio che nel resto della Toscana: -15% di imprese nuove nate nei settori commercio, turismo e servizi nel confronto tra 2020 e 2019, quando la media regionale è -20%, con punte del -...

Leggi

Archivio

Categoria: Territori

AREZZO

Sagre, Confcommercio "il Comune faccia rispettare il regolamento"

Molti degli eventi al vaglio della Commissione sagre istituita dal Comune di Arezzo non rispettano il regolamento fissato l’inverno scorso, in particolare per quanto concerne il menù, che continua ad essere onnicomprensivo quasi come in un ristorante. La vicedirettrice dell’associazione di categoria Catiuscia Fei: “basta deroghe, il regolamento c’è e va rispettato. Sulla questione sagre vanno messi dei punti fermi prima che la situazione precipiti nuovamente nel caos. Lo dobbiamo ai tanti operatori professionali che hanno fatto della ristorazione un’attività economica che dà lavoro a tante persone e crea ricchezza sul territorio”.

IL PROGETTO

Pratacci in cerca di una nuova identità

L’area, sorta lungo il raccordo autostradale dalla fine degli anni Sessanta per ospitare gli insediamenti della distribuzione all’ingrosso e della produzione leggera, oggi rivendica una vocazione polifunzionale. Il presidente del Consorzio Sviluppo Pratacci Alberto Bidini: “vogliamo condividere con l’Amministrazione Comunale un progetto di rilancio integrato per trasformare Pratacci in un vero pezzo di città dove i laboratori di produzione e gli ingrossi si mescolano ai negozi al dettaglio, alle scuole e alle abitazioni”. Gli anni della crisi hanno lasciato vuoti e inefficienze da eliminare: “adesso le nostre imprese pagano tasse e imposte su immobili inutilizzati per un totale di 350mila euro l’anno. Liberiamo queste risorse per aumentare sviluppo e occupazione”. Il sindaco Alessandro Ghinelli: "ci saranno opportunità importanti sia per i cittadini, sia nell’ottica di attrarre investimenti e capitali da fuori città. Il concetto di “economia circolare” che vale per i rifiuti dovrebbe valere anche per la riconversione delle aree urbane: nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma". L’architetto Massimiliano Baquè (Studio 3M+R): “lavoriamo su un modello di trasformazione urbana e funzionale di lungo periodo, ispirato a quanto avvenuto in realtà simili in Italia e all’estero”. La vicedirettrice della Confcommercio Catiuscia Fei: “il rilancio di Pratacci è una scommessa da vincere per l’intera città, che ha l’opportunità di colmare un gap di almeno trenta anni”.

TURISMO

Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito per la ricettività aretina

L’indagine della Confcommercio: se per i giorni intorno all’8 dicembre il tasso di occupazione medio è di oltre il 70%, nei giorni del week end si viaggia già oltre il 90%. Merito della concomitanza tra gli eventi della Città del Natale e una gara sportiva di ginnastica che si terrà sabato prossimo. “Ma da sola, tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre, finora la Città del Natale ha fruttato alle strutture ricettive del centro storico almeno il 15% di presenze in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”, dichiara la vicedirettrice della Confcommercio aretina Catiuscia Fei. Ad arrivare soprattutto individuali italiani. Il Villaggio Tirolese fra le attrazioni più richieste. “Se il prossimo anno potessimo anticipare la programmazione della Città del Natale alla fine dell’estate, con lo stesso investimento economico si potrebbero ottenere risultati molto più visibili in città e, come minimo, raddoppiare l’incremento di turisti che pernottano”.

AREZZO

Villaggio tirolese, proseguono i mercoledì del gusto

Mercoledì 7 dicembre la baita in legno del mercato natalizio di piazza Grande, simile in tutto e per tutto ad un rifugio alpino, ospita la seconda delle tre cene dal doppio menù tirolese e toscano, dedicata questa volta a zuppe e paste fresche. Dal gulash d’Oltralpe alla toscanissima ribollita, canederli e pici, spaetzle e “gnudi” di ricotta e spinaci, per finire in dolcezza con il gattò aretino e la torta Linzer.

VALDICHIANA

"Flavours of Christmas" accende Cortona

Mercoledì 7 dicembre si aprono per Cortona cinque giornate ricchissime di eventi, sviluppate intorno al tema centrale dell’enogastronomia ma declinate in tantissime altre attività collaterali, dalla musica all’artigianato, dalle animazioni per bambini alla solidarietà. Merito di “Flavours of Christmas”, la manifestazione ideata dalla Confcommercio con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Cortona il sostegno di Camera di Commercio di Arezzo, Preludio Group, Banca Popolare di Cortona, Tenimenti d'Alessandro e la collaborazione di Terretrusche.

L'EVENTO

Il Villaggio tirolese si prepara all'assalto di folla

Dopo il primo week end, salutato da oltre 150mila presenze in soli tre giorni, per accogliere meglio i visitatori di sabato 3 e domenica 4 dicembre, quando in centro storico ci sarà anche la Fiera Antiquaria, il mercatino natalizio di piazza Grande prolunga nuovamente il suo orario di apertura. Nel fine settimana riapre anche la Casa di Babbo Natale dentro Palazzo di Fraternita (dalle ore 10 alle 12.30 e nel pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30): oltre a Babbo Natale, domenica i bambini potranno incontrare perfino Elsa di Frozen. Le 32 casette di legno e la baita del Villaggio resteranno in città fino al 26 dicembre.

VALDICHIANA

"Flavours of Christmas", Cortona al sapor di Natale

Da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre 2016 su iniziativa di Confcommercio arriva l'evento che unisce enogastronomia, artigianato, cooking show, musica, iniziative solidali e animazioni per bambini in un contenitore unico che scalderà l’atmosfera in tutto il centro storico. Quartier generale le due piazze principali di Cortona, ovvero piazza della Repubblica, dove saranno gli stand di prodotti artigianali e alimentari a chilometro zero, e piazza Signorelli con il grande stand per la ristorazione e gli spettacoli. La manifestazione prevede anche varie attività in giro per il centro.

ORO E PREZIOSI

La Fiera Antiquaria si accende di riflessi dorati

Sabato 3 e domenica 4 dicembre 2016 il Chiostro della Biblioteca di Arezzo, in via dei Pileati, ospita la seconda edizione di "Gioiello in vetrina", la mostra-mercato di preziosi aperta al pubblico. Stand ad orario continuato dalle 9.30 alle 20.30. Una decina i dettaglianti orafi presenti, che porteranno il meglio delle loro collezioni tra ori, orologi, gioielli, argenti e alta bigiotteria. L’inaugurazione ufficiale sabato alle ore 12 alla presenza delle autorità. Da non perdere nella due-giorni la lavorazione in diretta dei camei, a cura del maestro Nicola D’Acunto, e le degustazioni di cioccolato e coloniali di Vestri. Dopo l’appuntamento di questo fine settimana “Gioiello in Vetrina” si aggiorna al 2017 con quattro edizioni già programmate, sempre in concomitanza con la Fiera Antiquaria, a marzo, giugno, settembre e dicembre.

VALDARNO

Natale a Montevarchi, ecco gli eventi

Il Comune di Montevarchi ha pubblicato il calendario completo degli eventi che accompagneranno le festività natalizie da sabato 3 dicembre fino al giorno della Befana. Mercatini, fiere, animazioni per bambini mostre, spettacoli musicali ed altro ancor per animare lo shopping e il tempo libero delle prossime settimane. Il Sindaco: "il nostro più sentito ringraziamento va alle associazioni, agli sponsor, alle scuole, alle aziende, ai grafici, agli uffici comunali e a tutti coloro che a vario titolo e modo hanno contribuito alla realizzazione di questo ricco programma".

VALDARNO

San Giovanni, "la Ztl va modificata"

Confcommercio pubblica i risultati dell’indagine effettuata tra gli operatori a quasi quattro anni dall’entrata in vigore delle limitazioni sul traffico in centro storico. Otto commercianti su dieci ritengono inefficaci e poco pratiche le regole vigenti. Altrettanti vorrebbero la riapertura alle auto delle strade parallele a Corso Italia. Uno su due vorrebbe anche il prolungamento dell’orario di accesso fino alle 11 o alle 12 dal lunedì al venerdì. E alcuni propongono di aprire al traffico anche la domenica mattina almeno fra le sette e le nove, visto che le aperture domenicali dei negozi si stanno facendo sempre più frequenti e chi lavora ha a volte la necessità di rifornire il proprio negozio.