Notizie

Agenti immobiliari, cedolare secca al 21% per gli immobili commerciali grazie alla nuova legge di bilancio

Con la nuova legge di bilancio 2019 anche il settore immobiliare vede alcune novità. Di particolare interesse è la possibilità di applicare agli immobili commerciali la cedolare secca al 21% in sostituzione delle aliquote Irpef.

Questi i principali requisiti per la sua applicazione:

  • La cedolare secca per gli immobili commercialipotrà essere applicata per l’intera durata del contratto, solo ai contratti stipulati nel corso del 2019.
  • Il nuovo regime fiscale interessa le unità immobiliari di categoria catastale C/1 e le relative pertinenze locate congiuntamente.
  • Lacedolare secca per i negozi può applicarsi agli immobili di superficie massima di 600 metri quadri; nel calcolo della superficie, le pertinenze non vanno considerate.
  • Possono usufruire della cedolare i locatori persone fisiche, mentre nessun requisito è previsto in capo ai conduttori.
  • L’aliquota della cedolare è pari al 21%.
  • Non ci si può avvalere del nuovo regime fiscale in caso di contratti stipulati nell’anno 2019 se alla data del 15 ottobre 2018 “risulti in corso un contratto non scaduto, tra i medesimi soggetti e per lo stesso immobile, interrotto anticipatamente rispetto alla scadenza naturale”.
  • L’Agenzia delle entrate ha precisato che, poiché i software di compilazione relativi al Modello RLI sono in corso di aggiornamento, attualmente è possibile registrare i nuovi contratti esclusivamente recandosi presso gli uffici territoriali dell’Agenzia stessa, e non in via telematica.
  • non possono optare per la cedolare secca 2019 tutte le tipologie di società, le imprese ed i  lavoratori autonomi

Ad oggi, pare che nulla sia variato nelle detrazioni fiscali per i lavori su immobili singoli e condomini. Pertanto sarà possibile fruire anche nel nuovo anno delle detrazioni fiscali su ristrutturazioni, risparmio energetico e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici. Non solo: Ai bonus casa più noti si uniscono le novità introdotte negli ultimi anni: sarà possibile usufruire di un risparmio fiscale anche per i lavori di sistemazione a verde e per quelli effettuati per la riduzione del rischio sismico.

Per maggior informazioni contatta la segreteria di FIMAA-Confcommercio Arezzo (dott.ssa Laura Lodone) al numero 0575 350755 o inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica laura.lodone@confcommercio.ar.it.

Condividi:

Torna indietro