Notizie

Eventi meteorologici di luglio: rimborsi per famiglie e imprese che hanno subito danni

Imprese e privati che hanno subito danni per le grandinate del luglio scorso potranno ora chiedere il contributo di immediato sostegno, ovvero un contributo di importo massimo di 5.000 euro per i nuclei familiari e di 20.000 euro per le attività economiche e produttive per il recupero della funzionalità dell’abitazione principale, abituale e continuativa o della sede dell’attività economica e produttiva.

La richiesta di sostegno andrà fatta entro il 12 dicembre 2019 utilizzando i moduli messi a punto: il Modello B1 per i nuclei familiari e il Modello C1 per le attività economiche e produttive. Entrambi sono disponibili dal 12 novembre sui siti internet dei Comuni interessati al provvedimento (in provincia di Arezzo sono quelli di Arezzo, Anghiari, Castel Focognano, Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino, Monterchi, Sansepolcro e Sestino) e anche in formato cartaceo presso gli uffici dello Sportello Unico.

Per le attività economiche e produttive il modello andrà spedito unicamente via PEC, entro il termine inderogabile delle ore 18 di giovedì 12 dicembre. Farà fede la data dell’invio della posta certificata.

Si potrà inoltre richiedere la ricognizione dei danni subiti, ai fini di un’eventuale attivazione di procedura di contributo che potrebbe avere importi maggiori e con finalità di ripristino degli immobili sopra indicati, con danni maggiori, più gravi e tali da non poter essere ripristinati con il contributo di immediato sostegno.

Per maggiori informazioni e dettagli, gli imprenditori associati possono rivolgersi agli uffici territoriali della Confcommercio.

 

Condividi:

Torna indietro