Notizie

Associazioni ed enti sportivi, sospesi i versamenti contributivi

Dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021 sono sospesi i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria per 3 categorie del settore sport: federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche.

Lo ha deciso la Manovra finanziaria per il triennio 2021-2023, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre scorso, nell’ambito degli interventi a sostegno degli organismi sportivi, tra i più penalizzati dalla crisi innescata dalla pandemia. 

Per avere diritto alla sospensione, le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche devono avere il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio italiano.

Nel dettaglio, rientrano nella sospensione sia gli adempimenti informativi sia i termini relativi ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali, in scadenza dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021. Sono comprese le rate in scadenza nello stesso periodo relative alle rateazioni dei debiti in fase amministrativa concesse dall’Inps.


L’Inps ha chiarito che la sospensione contributiva si applica anche alle quote di TFR da versare al Fondo di Tesoreria, trattandosi di contribuzione previdenziale equiparata, ai fini dell’accertamento e della riscossione, a quella obbligatoria dovuta a carico del datore di lavoro.


Gli adempimenti e i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi, compresi quelli relativi alla quota a carico dei lavoratori, dovranno essere effettuati senza applicazione di sanzioni e interessi e in un’unica soluzione entro il 30 maggio 2021.


La ripresa dei versamenti potrà avvenire anche mediante rateizzazione, fino ad un massimo di 24 rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi, con il versamento della prima rata entro il 30 maggio 2021. Entro la stessa decorrenza dovranno essere versate in unica soluzione le rate sospese dei piani di ammortamento già emessi, la cui scadenza ricada nel periodo temporale interessato dalla sospensione.

 

Informazioni

CONFSPORT-Confcommercio Arezzo (sig.ra Liala Basagni)

Telefono 0575 350755

liala.basagni@confcommercio.ar.it

Condividi:

Torna indietro