Notizie

Bando INAIL, incentivi a chi investe nella sicurezza

È il momento giusto per investire nella sicurezza della propria impresa. Si apre infatti l’11 aprile il bando dell’Inail che finanzia a fondo perduto fino al 65% delle spese sostenute per ridurre i rischi di infortunio in azienda.

Via libera quindi alla sostituzione di macchine e macchinari obsoleti, alla bonifica da materiali contenenti amianto, a progetti per rendere più sicura la movimentazione manuale dei carichi ed altro ancora. In generale, sono finanziati tutti gli interventi realizzati per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro

Il bando chiuderà il 30 maggio 2019 con procedura di “click day”. Possono parteciparvi tutte le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio su tutto il territorio nazionale.

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa, al netto dell’iva, per un massimo di 130mila euro.

La Confcommercio della provincia di Arezzo è disponibile per dare informazioni e per offrire supporto pratico a chi intende partecipare al bando. È possibile quindi contattare il responsabile dei progetti speciali Marco Poledrini al numero di telefono 0575350755 oppure 3343125657, email: marco.poledrini@confcommercio.ar.it.

 

BANDO INAIL - Scheda sintetica

Destinatari

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Progetti ammessi a contributo

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  1. Progetti di investimento per la riduzione del rischio infortunistico mediante anche la sostituzione di macchine e macchinari
  2. progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
  3. progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività
  5. progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli

Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate

Spese ammissibili

Sono ammesse a finanziamento le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche. Le spese devono essere sostenute dall’impresa/ente richiedente i cui lavoratori e/o titolare beneficiano dell'intervento e devono essere documentate. Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 30 maggio 2019.

Ammontare del contributo

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’iva. Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per i progetti di cui al punto 4 il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 Euro.

Modalità e tempistiche di presentazione della domanda

Prima fase: inserimento online della domanda dal 11 aprile 2019, fino alle ore 18.00 del 30 maggio 2019. La data per l’invio della domanda tramite procedura di click day, saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 6 giugno 2019.

 

Per informazioni

Confcommercio Arezzo - Marco Poledrini, responsabile Progetti Speciali 

Telefono 3343125657

Email: marco.poledrini@confcommercio.ar.it

Condividi:

Torna indietro