Notizie

Regione Toscana, sospeso fino al 30 settembre il pagamento delle rate dei prestiti erogati

La Regione Toscana ha approvato misure urgenti e temporanee in favore di imprese e professionisti beneficiari di regimi di aiuto nella forma del prestito rimborsabile. La finalità è ovviamente quella di arginare gli effetti economici negativi dell’emergenza epidemiologica COVID-19. 

Le imprese che hanno beneficiato di finanziamenti regionali per le quali risulti un piano di rientro ancora in corso possono quindi richiedere la sospensione delle rate così come previsto dal D.L. 18/2020 Decreto "Cura Italia".

La sospensione opera fino al 30 settembre 2020 su tutte le rate in scadenza prima del 30 settembre 2020, anche nel caso in cui si sia già beneficiato di due differimenti. Il piano di rimborso è dilazionato attraverso il differimento delle rate, senza alcuna formalità, secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per il beneficiario. 

Possono beneficiare della sospensione i beneficiari che abbiano pagato tutte le rate del piano di ammortamento scadute alla data del 23 febbraio 2020

La sospensione opera a seguito di comunicazione da parte del beneficiario, corredata della dichiarazione con la quale si autocertifica ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000 di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19. La Regione Toscana ha predisposto uno specifico modulo per effettuare la comunicazione.

I nostri uffici sono a vostra disposizione per assistervi nella compilazione del modulo. Potete contattare Marco Poledrini, responsabile dei Progetti speciali, al numero di telefono 3343125657 oppure per email all’indirizzo marco.poledrini@confcommercio.ar.it

Condividi:

Torna indietro